Il blog “Maledetto Fibroma” : intervista all’autrice Eleonora Manfrini

“Maledetto Fibroma” è il titolo del blog di Eleonora Manfrini,  che ha scelto di raccontare e condividere la sua storia sul web e di accogliere in questo salotto di confidenze altre donne, che come lei vivono o hanno vissuto l’esperienza del fibroma uterino.

Si possono leggere le storie delle lettrici che hanno confidato  ad Eleonora il loro cammino, interviste a medici  coinvolti in prima persona nelle cure del fibroma, articoli sulle tecniche d’intervento e molto altro.

Ho deciso di intervistare Eleonora perché condividiamo la passione per la scrittura e apprezzo la sua idea di blog come mezzo di confronto e informazione, rivolto a tutte coloro che conoscono le battaglie che si affrontano a causa del “maledetto” e i sentimenti che si provano, mettendole a dura prova. Questi ultimi sono il motore di questo progetto, che cresce e si rafforza grazie alle emozioni e ai rapporti di amicizia che si sono creati.  Si dice “l’unione fa la forza”,  ed Eleonora ne sta dando l’esempio.

Eleonora: donna, mamma e scrittrice. Come è nata l’idea del blog “Maledetto Fibroma”?

L’idea del blog è nata in un giorno speciale, quello del mio compleanno. Ero in montagna con mio marito. Se chiudo gli occhi rivedo quel panorama da sogno davanti a me .. i prati verdi, i fiori profumati, i laghetti blu e, sullo sfondo, le maestose cime della montagna. Ammiravo incantata l’esplosione della natura e ascoltavo le parole di mio marito che cercava di convincermi a cercare in profondità la causa del mio maledetto fibroma: perché è venuto proprio a te? Perché  è tornato? Perchè ti impedisce di vivere la vita che vorresti?

Poi d’un tratto lui mi ha detto: “Devi scrivereE’ questa la risposta. Tu devi scrivere“.

E cosi è arrivato il mio blog. Il giorno dopo, in un caldo pomeriggio d’agosto, mentre la mia bimba giocava dai nonni. Ho scritto, una parola dopo l’altra, senza pensare, e ho sfogato la mia rabbia, raccontato la mia speranza, messo ordine tra i miei pensieri e nei fatti. E ad un certo punto, improvvisamente, il mio blog è stata la risposta davvero.

Quali sono gli obiettivi di questo progetto?

Il blog è nato, come ho appena raccontato, senza alcuna pretesa, e senza un obiettivo vero e proprio. Oggi, dopo più di un anno di disavventure ospedaliere, ricerche, interviste ai medici, incontri e confronti con le ragazze che mi seguono (che sono ogni giorno di più!) l’obiettivo di “Maledetto Fibroma” è far sapere a tutte le donne che soffrono a causa di un fibroma uterino che non sono sole. E, soprattutto, divulgare quanto più possibile informazioni sulle tecniche di intervento sui fibromi, in modo che tutte sappiano che un rimedio a questo brutto male c’è. Sempre!

Cosa vorresti dire alle donne che come te vivono l’esperienza del  fibroma uterino?

Innanzitutto che non sono sole. In secondo luogo di informarsi, confrontarsi e valutare diversi pareri medici prima di decidere a quale professionista affidarsi. La rimozione dell’utero, che è la soluzione proposta più frequentemente dai ginecologi italiani (soprattutto alla donne che non desiderano gravidanze) non è quasi mai indispensabile!

Infine desidero dire a tutte quelle che combattono contro uno o più fibromi uterini di non aspettare troppo tempo prima di decidere come intervenire. In molti casi i fibromi crescono piuttosto in fretta e aspettare troppo potrebbe pregiudicare la possibilità di intervenire con un rimedio poco invasiva, come una terapia farmacologica o un’isteroscopia operativa.

Il sogno nel cassetto: l’hai già aperto e lo stai realizzando?

È difficile rispondere a questa domanda! Ho sempre sognato di “fare la scrittrice” e di pubblicare un libro di successo, ma non mi sono mai veramente impegnata per realizzare questo desiderio. Forse il blog Maledetto Fibroma diventerà un libro, ma non era questo il genere di libro che immaginavo di scrivere..

Un messaggio di poche parole per invitare nuove lettrici sul tuo blog.

La condivisione è fortemente terapeutica, l’ho sperimentato in prima persona! Leggere le storie di altre donne e scoprire che esistono tecniche di intervento che la maggior parte dei ginecologi tacciono potrebbe davvero aiutare a cambiare completamente prospettiva.

Vi aspetto online! https://fibromauterino.wordpress.com.

Un grazie di cuore ad Eleonora Manfrini e il mio augurio che possa realizzare il suo sogno di scrittrice, magari proprio facendo del suo blog un libro di successo e di sicuro sostegno ad altre donne che soffrono di fibroma uterino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...