Libri in viaggio

Quando per la prima volta ho sentito parlare del Bookcrossing ho esclamato “Ohhhh…”

E’ affascinante e curioso pensare come possa un libro intraprendere un viaggio, senza una meta precisa, insieme a compagni d’avventura sempre diversi. Non esistono frontiere, ne’ date, ne’ luoghi certi, solo la passione per la lettura che unisce le persone di ogni dove.


L’avventura comincia quando un bel giorno decidi di “liberare” uno di quei libri riposti nella tua libreria, magari quello che hai letto e ti è piaciuto meno, oppure quello che hai trovato cosi’ profondo, al punto da pensare che chiunque debba leggerlo almeno una volta nella vita.


Questo fenomeno cresce sempre di più. Ha avuto inizio nel 1970 in Serbia, per poi approdare sul web nel 2000 negli USA. Il bookcrossing appassiona una comunità sempre più in crescita.


Come funziona?


Scegli il libro da far “partire”, lo registri sul sito http://www.bookcrossing.com, così ti verrà rilasciato un codice univoco ( il BCID) che dovrà essere riportato con un’etichetta sul libro o scrivendolo a mano. 

A questo punto è tutto pronto e potrai “liberare” il tuo libro in qualsiasi luogo, per esempio al parco sulla panchina, sul bus o sul tavolino del bar dove fai colazione al mattino. Chi lo troverà potrà tracciare sul sito internet che l’ha trovato e potrà scrivere un commento, così tu potrai seguirne il viaggio e quando lo avrà letto potrà rilasciarlo a sua volta,
 ” liberandolo” in un altro qualsiasi luogo, continuando così verso nuovi orizzonti.

Ci sono anche le OBCZ, ovvero Zone Ufficiali Bookcrossing, che sono posti ben definiti, come per esempio una caffetteria, un circolo o una biblioteca dove vengono regolarmente presi e/o liberati i libri, mantenendo cosi controllato il loro passaggio.


Il bookcrossing diffonde la cultura in modo libero e gratuito, solamente con lo spirito di chi desidera condividere un bene prezioso con altre persone.

I libri credo siano proprio un bene inestimabile e questa network, una gran bella opportunità per vivere un’avventura fuori dal comune.

Annunci

5 pensieri su “Libri in viaggio

  1. Non lo conoscevo! Una bellissima idea. Quando liberi un libro liberi anche un posto nella libreria che ti permetterà di sceglierne uno nuovo, leggerlo e riporlo o meglio liberarlo nuovamente.

    Questo processo fa molto bene a tutti.
    Grazie Sara per questo contributo.

    Mi piace

  2. Grazie Giuseppe! Si tratta di un viaggio come quello del messaggio nella bottiglia. Meravigliosamente avventuroso.
    Capita spesso che mentre leggiamo un libro, appuntiamo le nostre riflessioni. Grazie al Bookcrossing possiamo liberarle e magari arricchire chiunque lo troverà.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...